SOCIAL COWO
 
coworking holiday

15 Dic Vacanze Natalizie? Tempo di Coworking Holiday!

Arriva Dicembre, il freddo, le spese per i regali, lo stress dell’organizzazione e la voglia di andare in vacanza magari in un bel posto caldo, ma come fare quando devi lavorare?

Per chi può permettersi di lavorare ovunque c’è una connessione wi-fi, la soluzione si può trovare nei Coworking Holiday.

I Coworking Holiday sono strutture alberghiere, B&B, coworking e co-living, dove il soggiorno è pensato per dare la possibilità di lavorare con tempistiche e modalità più rilassanti. Tutto questo serve per recuperare la propria dimensione interiore, sfruttando le bellezze dei luoghi che si visitano.

Poter lavorare in spazi diversi rispetto alla location abituale, permette di sfruttare punti di vista nuovi, visitare altri luoghi e confrontarti con persone e realtà differenti. Ci si può relazionare con le comunità locali o creare nuove sinergie con professionisti che viaggiano e che portano avanti i propri progetti.

Questa tendenza si sta velocemente diffondendo e sfida una serie di opinioni “tradizionali” riguardanti la distinzione tra lavoro e vacanza. Grazie a Coworking Holiday, il dualismo “lavoro-vacanze” viene infatti capovolto.

La maggior parte delle persone si reca in vacanza per dimenticare progetti di lavoro e lasciarsi clienti ed e-mail alle spalle.
Coworking Holiday permette di lavorare in modalità-vacanza: ritmi più lenti, attività all’aperto, sole, mare (per chi si trova in paese caldo), relax.
Le possibilità sono diverse, da chi vuole prendersi una paio di giorni per staccare dalla routine quotidiana, a chi decide di viaggiare per più mesi.

Le soluzioni sono:

coworing-holiday
Coworking camp
Durano da un paio di settimane a 1 / 2 mesi e vi partecipano solitamente fondatori di start-up, travel blogger, imprenditori, nomadi digitali. Ognuno porta avanti il proprio progetto, con la possibilità di confrontarsi e ricevere suggerimenti da parte degli altri professionisti. All’interno di uno spazio co-living in cui si mangia e si dorme insieme.
Vengono organizzati workshop e sessioni mastermind per imparare gli uni dagli altri. A tutto questo si aggiungono anche uscite e attività sportive per creare gruppo. I partecipanti vengono selezionati per contribuire attivamente attraverso le esperienze lavorative e la disponibilità a discutere, anche e soprattutto, dei propri progetti.
Tra i tanti coworkin-camp puoi trovare: Liv.it Spaces – Coworking Camp – Coworking Bansko

Workation
Il termine nasce dall’unione delle parole inglesi “work” e “vacation”. Si tratta di pacchetti per nomadi digitali che includono sia l’alloggio che lo spazio di lavoro condiviso, in ogni periodo dell’anno. I luoghi in cui poter lavorare sono ambienti unici e stimolanti, di solito piccole strutture alberghiere o B&B. In questi luoghi ci si può allontanare dalla routine, anche solo per qualche giorno.

Si possono trovare nelle vicinanze di grandi città proprio per favorire dei momenti di stacco senza andare troppo lontano. Come ad esempio il Mutinerie Village vicino Parigi o il Coconat che aprirà prossimamente non lontano da Berlino.

In inverno con la neve, molte strutture sciistiche attirano questi lavoratori-viaggiatori abbinando a spazi di lavoro una serie di servizi come pacchetti con ski-pass, attrezzature e sauna.
Come Co-working Alpine, che si trova in Svizzera o prossimamente Coliving.at in Austria.

Tutti questi spazi ridefiniscono il concetto di lavoro. Scegliere di spostarsi da un luogo o da un ambiente di lavoro a un altro permette di dedicare maggiore qualità al tempo libero, senza rinunciare a seguire i propri progetti.

Se vuoi approfondire leggi anche:

Coworking in Paradiso
Travel blogger.

Hai bisogno di lavorare durante le vacanze in una location adeguata? Sogni da tempo di poter conciliare vacanze e lavoro? Hai mai sentito parlare di Coworking Holiday? Raccontaci la tua esperienza! 

Commenta con Facebook

commenti

Coworking Varese
coworkingvarese@gmail.com